PER RIVEDERE LE GARE CASALINGHE DELL'ASD CATAFORIO C5 - R.C.

SINTONIZZATI SUL CANALE 95 DEL DGT OGNI MARTEDI' ORE 21:00 E GIOVEDI'  14:30

Prossimo turno 21 ottobre 2017
12:00    Assoporto Melilli - CATAFORIO 3 : 2
12:00    Catania Librino - Com. Medio Basento 2 : 8
12:00    Regalbuto - Polisportiva Futura 2 : 2
12:00    Mascalucia - Real Rogit 2 : 4
12:00    Real Parco - Real Cefalù 3 :

6

Turno di riposo: Farmacia Centrale Paola
2^ giornata andata 14 ottobre 2017
CATAFORIO - Regalbuto 4 : 6    
Com. Medio Basento - Assoporto Melilli 8 : 5    
Farmacia Centrale Paola - Catania Librino 4 : 2    
Polisportiva Futura - Real Parco 4 : 5    
Real Cefalù - Mascalucia 7 : 0    
Turno di riposo: Real Rogit

 

1 giornata andata 07 ottobre 2017
Assoporto Melilli - Farmacia C.le Paola 2 : 3    
Regalbuto - Com. Medio Basento 3 : 4    
Mascalucia - Polisportiva Futura 1 : 3    
Real Parco - CATAFORIO R.C. 0 : 7    
Real Rogit - Real Cefalù 0 : 8    
Turno di riposo: Catania Librino

 

 

Contatti:

Associazione Sportiva Dilettantistica Cataforio
Via Consortile 133, Cataforio 
89133 Reggio Calabria

Tel. +39 360 287321

E-mail info@asdcataforioc5.it

 

Non esitate a chiamarci o compilate il nostro modulo online.

Leggete tutte le novità sul nostro Club, le attività e i vari incontri a cui hanno partecipato le squadre dell'A.S.D. Cataforio di Reggio Calabria. 

 

ASD CATAFORIO U19: I BABY BIANCONERI STECCANO LA PRIMA

Inizia con una sconfitta il percorso nell'U19 nazionale per il Cataforio. Un gruppo giovane ed ancora da amalgamare con un percorso di crescita che dovrà proseguire di giornata in giornata. Il Bernalda vince con il punteggio di 5-0 e mette subito in discesa il match nella prima frazione, conclusa avanti di tre lunghezze. Proprio sul punteggio di 3-0, i reggini hanno fallito due tiri liberi con Labate prima e Cantarella poi. Dopo la strigliata nello spogliatoio di mister Giovanni Quattrone, nuovamente Labate e Cantarella, insieme a Sarica, sfiorano a più riprese i gol che potevano riaprire la disputa. Ed invece, nel miglior momento del Cataforio, arriva il 4-0 dei lucani a 4' dal termine che concretizzano una disattenzione difensiva. Bianconeri avanti anche col portiere di movimento e che riescono anche a creare tre nitide occasioni da gol. Anche stavolta però manca la concretezza ed a porta sguarnita arriva il punto del definitivo 5-0. Per la cronaca Bernalda è andato a segno con la tripletta di Grossi e poi con Di Lucca e Laurenzana.

 

Al termine dell'incontro, mister Giovanni Quattrone ha così commentato: "Sconfitta meritata, perchè non si può regalare il primo tempo agli avversari, ma devo dire che lo scarto di 5 reti è eccessivo. Prendo di buono quella che è stata la reazione nella ripresa dei miei ragazzi. Sapevamo che giocare la prima giornata fuori casa non era semplice, aggiungerei anche dopo 4 ore di pullman, che non vuole assolutamente essere un alibi, ma che sicuramente rappresenta un fattore che ha potuto incidere in qualche modo, sulla prima frazione regalata ai nostri avversari. Tutti e 12 i calcettisti impiegati hanno giocato al di sotto nelle nostre aspettative; ci può stare e bisogna però rialzarsi sin da martedì. Il mio lavoro è quello di aiutarli nel loro percorso di crescita e maturazione. Oggi c'è stato questo ostacolo, lo dobbiamo superare ben consapevoli che ne incontreremo degli altri durante la stagione. Una sconfitta che non ci deve demoralizzare, anzi, dovrà darci i giusti stimoli per migliorarci".

 

 

Fabrizio Cantarella – Addetto Stampa Asd Cataforio

HARAKIRI CATAFORIO: MELILLI PASSA ALL'ULTIMO RESPIRO

Succede tutto nella ripresa, locali che ribaltano in 18 secondi

Un vero peccato. L'ASD Cataforio sciupa tutto negli ultimi istanti dai gara. Bastano i 18 secondi finali all'Assoporto Melilli per aggiudicarsi l'intera posta in palio. Senza Durante infortunato e con Atkinson, Jener e Cilione a mezzo servizio, il quintetto di Praticò inizia guardingo nella prima parte di gara. Proprio Atkinson crea qualche grattacapo al portiere siciliano, mentre Parisi è chiamato in causa soltanto sul finale di primo tempo, con due interventi di rilievo. Per il resto, l'Assoporto ci ha provato quasi sempre dalla lunga distanza, merito di un Cataforio ben messo in campo che non ha lasciato spazio agli avversari. Nota dolente di questa frazione di gioco, l'infortunio patito da Scopelliti che cadendo ha sbattuto violentemente il volto, riportando un taglio allo zigomo.

Nella ripresa pronti via e si assiste al botta e risposta tra Monaco e Jener. A metà ripresa l'episodio che potrebbe sconvolgere gli equilibri: Netti viene ammonito per la seconda volta e lascia i suoi in inferiorità numerica e, nonostante l'infortunio, è Scopelliti che si rende pericolosissimo. Da vero lottatore rientra in campo e coglie un palo a 9'01'' dalla fine. É il segnale che il Cataforio è "sul pezzo" ed è di capitan Cilione l'acuto che, al 16'25'', consente ai reggini di portarsi in vantaggio. Tutto finito? Assolutamente no. I reggini, dottor Jekyll e mister Hyde, subiscono più del dovuto il pressing offensivo dell'Assoporto che pareggia a 46'' dal termine con Chalo, sfruttando anche il portiere in movimento, e replica a 28'' con Lucas Bocci.

Il mister dell'Asd Cataforio, Pasquale Praticò, ha così commentato la partita: "I ragazzi sono stati perfetti per 39 minuti e 40 secondi, sotto tutti i punti di vista. Da quello mentale a quello tattico, mettendo in campo tutto quello che avevamo preparato in settimana e dimostrando di avere reagito alla grande, dopo la sconfitta contro Regalbuto. É una sconfitta che brucia e pesa tantissimo sotto il profilo morale. Gli ultimi due gol subiti? Sono stati frutto di un doppio momento di black-out ma a mio giudizio è stato un evento che, per quanto preventivabile nel Futsal, si vede raramente. Abbiamo il rammarico per non aver sfruttato l'uomo in più, pur riuscendo a creare due occasioni da gol con Atkinson e Scopelliti. C'è davvero poco da aggiungere. Mi dispiace molto per i ragazzi che spero non accusino contraccolpi psicologici. Bisogna tornare da questa trasferta fiduciosi perché siamo riusciti ad affrontare la partita col piglio giusto e proprio con questo piglio dovremo batterci d'ora in avanti, migliorando chiaramente il livello di attenzione fino all'ultimo istante di gioco".

SERIE B GIRONE H, 3^GIORNATA

ASSOPORTO MELILLI-ASD CATAFORIO C5 REGGIO CALABRIA 3-2

Marcatori: 4'47''st Monaco (M), 6'55''st Jener (C), 16'25''st Cilione (C), 0'46'' Chalo (M), 0'28'' Lucas Bocci (M)

Assoporto Melilli: Russo, Monaco, Chalo, Rizzo, Netti, Petriglieri, Lucas Bocci, Gallon, Tarantola, Bruno, Felice, Misiti. All. Ranno.

Asd Cataforio C5 RC: Aquilino, Ienari, Labate, Scopelliti, Cilione, Giriolo, Laganà, Atkinson, Modafferi, Parisi, Jener, Spanò. All. Praticò.

Note: Ammoniti: Atkinson (G). Espulso: 10'33'' Netti (M) per doppia ammonizione.

Fabrizio Cantarella – Addetto Stampa Asd Cataforio –


ASD CATAFORIO, ZEMA A 360 GRADI: "RIPARTIAMO DAL PRIMO TEMPO CONTRO REGALBUTO"

Non demoralizzarsi per sconfitta ed infortuni ma avanti con lo stesso spirito

La sconfitta contro Regalbuto non ha lasciato alcuno strascico sulla squadra, pronta immediatamente a rifarsi nella trasferta, seppur difficile, sul campo dell'Assoporto Melilli. Roberto Zema, vice presidente del sodalizio reggino, ha analizzato l'attuale momento del suo team, in ogni sua sfaccettatura. "Conoscevamo Regalbuto e sapevamo bene che la squadra allenata da mister Ceppi ci avrebbe dato del filo da torcere. Rispetto all'amichevole estiva, tante situazioni tecniche e tattiche non erano per loro ancora state definite. Certamente i siciliani hanno avuto dei meriti e sono stati bravi a crederci, ma dal canto nostro ci sono stati dei demeriti. Sembrava di rivedere i fantasmi dello scorso anno, quando si aveva paura di vincere. Se a questo aggiungiamo episodi sfortunati come gli autogol di Ienari e Jener ed i pali colpiti da Durante ed Atkinson, chissà forse si sarebbe potuto assistere ad un'altra partita. Ripartiamo però dal primo tempo di sabato scorso nel quale abbiamo dimostrato di poter mettere sotto una formazione attrezzata come Regalbuto. Puntiamo a fare più punti possibile senza attendere il girone di ritorno e pertanto ce la giocheremo a viso aperto contro tutti".

Infermeria piena: "Ci preoccupano gli infortuni occorsi a Durante ed Atkinson. Per il primo attendiamo l'esito della TAC alla quale si è sottoposto, il secondo è in via di ripresa da un problema ad un tendine. Non sono neppure al top Jener e Cilione e questo aspetto può essere per noi un problema in vista del prosieguo, ma sono certo che risolveremo questa situazione perché fiducioso del lavoro di mister Praticò. Dovremo essere bravi a non farci demoralizzare da queste problematiche.".

"Dopo queste due giornate - prosegue Zema - il nostro bilancio è assolutamente positivo, specie se aggiungiamo la vittoria in Coppa contro la Futura. Non avevamo mai vinto la prima di campionato e ci rinfranca l'aver battuto, dominando, una formazione come il Real Parco che una settimana più tardi è riuscito ad imporsi contro la Futura in trasferta, dimostrandosi squadra tosta. A mio avviso oltre queste squadre già citate, noi compresi, inserirei anche il Mascalucia, per quella che sarà la bagarre salvezza. La speranza è di non essere tutte noi penalizzate come accaduto l'anno scorso, quando chi aveva già centrato la salvezza si è ritrovato senza stimoli, cambiando il rendimento che aveva condotto fino a quel punto del torneo. In seconda fascia vedo Regalbuto ed Assoporto Melilli papabili per un posto nei play-off, mentre Cefalù, Comprensorio Medio Basento, Farmacia Centrale Paola e Rogit, sono le candidate al salto in A2. A proposito dell'Assoporto Melilli, sabato affronteremo questa difficile trasferta, contro una squadra da affrontare con le dovute accortezze e che fa del gruppo la sua arma migliore. Rizzo è sicuramente uno degli uomini di spicco ma è da tutti che dovremo guardarci con molta attenzione, visto che si tratta di una compagine affiatata e che gioca a memoria".

Gregorace e Pellicanò: "Per Francesco Gregorace non mi sento assolutamente di parlare di addio. Lui resta tesserato con il Cataforio nonché parte integrante del progetto. Per problemi lavorativi si è dovuto distaccare da quello che è il parquet di gioco, ma quando gli impegni glielo consentono viene ad allenarsi con il gruppo, sabato era anche in tribuna a seguire la partita contro Regalbuto. Sta dando insieme al capitano Pellicanò, che si sta riprendendo dall'infortunio, un grande supporto morale al gruppo".

Capitolo settore giovanile: "Domenica partirà una gran bella avventura, a Bernalda, con la nostra Under 19. Non puntiamo a bissare il risultato ottenuto lo scorso anno con l'U21, anche perché si tratta di un torneo differente. Un torneo che abbiamo già preparato dallo scorso anno, inserendo metà della rosa di fuoriquota, e che arriverà pronta per questa annata. La rosa sarà composta da quelli che potremmo definire i veri acquisti del mercato estivo, affiancati ai riconfermati Quattorne, Mancuso, Costarella, Iracà ed il portiere Errigo che giocherà da fuoriquota. Riguardo i nuovi acquisti sto parlando di Cantarella, Sarica, Panella, Barreca, Surace e po di Petitto e Nucera che provengono dal calcio a 11, senza dimenticare il 2002 Attinà ed il 2001 Campolo. Partirà anche l'U18 a breve, inseriremo anche qui dei ragazzi fuoriquota, in previsione del torneo U17 dell'anno prossimo. Non trascuriamo neppure Giovanissimi ed Allievi che stanno iniziando anche loro a lavorare per la prossima stagione. Le gare interne si giocheranno al Botteghelle il lunedì per l'U18, mentre Allievi e Giovanissimi giocheranno nel campo a Calamizzi della Reggio Fc. Questa situazione logistica ci mette a dura prova e ci porta ad un lavoro certosino al fine di non far mancare nulla ai ragazzi". 

Infine nella giornata di giovedì, mister Praticò, accompagnato dal dirigente Antonio Laganà, ha fatto visita in rappresentanza della società alla Scuola Calcio Pro Ludis, a testimonianza del gran lavoro che l'Asd Cataforio sta effettuando con le proprie società satellite.  

Fabrizio Cantarella – Addetto Stampa Asd Cataforio –


DISCO ROSSO PER L'ASD CATAFORIO, SCONFITTO IN CASA

Regalbuto si aggiudica la sfida del "Pala Mazzetto" per 6-4

Amara sconfitta per il Cataforio che deve alzare bandiera bianca contro un Regalbuto organizzato e ben messo in campo che, a conti fatti, non ruba assolutamente nulla. Eppure le premesse che si erano viste nei primi 10' di gara, lasciavano presagire a tutt'altro esito. I reggini partono con il giusto approccio mentale e fisico e fulminano Setzu con un micidiale uno-due a ritmo di Samba. I brasiliani Jener (di testa) ed Atkinson (di tacco), violano la porta siciliana, correggendo i rispettivi tiro-cross di un immenso Aldo Durante. Ospiti che, nonostante il doppio svantaggio, non sembrano accusare alcun contraccolpo psicologico e con pazienza certosina riaprono il match con Aaron (rete viziata da un tocco di mano di Dionida non sanzionato). Il gol galvanizza la  Lubrisol ma è il Cataforio, nel suo momento più difficile, che confeziona con Girolo il magistrale contropiede avviato con Scopelliti e sigla il punto del 3-1. Regalbuto che prosegue con il maggior possesso palla e sugli sviluppi di una rimessa laterale trova la sfortunata deviazione sottomisura di Ienari che insacca nella propria porta. L'inerzia del match è tutta in favore degli uomini di mister Ceppi che colpiscono per la terza volta a 25'' dalla fine, complice una non perfetta difesa locale che lascia il "buco" centrale sul quale Dionida può colpire indisturbato con una conclusione forte in mezzo alla porta. Un istante prima, Giriolo si era visto negare il possibile 4-2 da un grandissimo intervento di Setzu che si confermerà, specie nella ripresa, in serata di grazia.

Al rientro dagli spogliatoi il Cataforio non brilla come nel primo tempo e con Atkinson dolorante al piede destro, non riesce a pungere in attacco. Ci riesce invece Regalbuto che di rimessa trova il vantaggio con Gabriele Capuano. I bianconeri provano ad alzare il ritmo ma con difficoltà, merito di un Regalbuto quadrato ed attento ed anche fortunato, quando Durante ed Atkinson colgono il palo alla sinistra di Setzu. In mezzo, il portiere ospite, si esalta ancora su Durante e consente ai suoi di conservare il vantaggio che diverrà massimo grazie alla punizione di Dionida deviata da Jener per la seconda autorete dell'incontro in loro favore. Nell'occasione del palo colpito, Durante ricade male ed è costretto a lasciare anzitempo l'incontro, non dopo avere provato per altri due minuti a non darsi per vinto. In precedenza, bravo anche Parisi a tenere a galla i suoi, con interventi di rilievo. Poi è Setzu che si prende la scena, negando il gol a Modafferi, quest'ultimo fermato anche dal salvataggio sulla linea di Campagna. Meriterebbe la realizzazione la squadra del Presidente Sismo ma in contropiede è ancora Aaron a segnare ed a regalarsi la doppietta personale, facendo calare il sipario sulla sfida che vive di un ultimo sussulto con la doppietta di Atkinson, utile solo per le statistiche, grazie ad una deviazione sottomisura a 47'' dalla fine. 

Bravo e cinico il Regalbuto, sfortunato e sprecone il Cataforio che conosce la prima sconfitta stagionale, comprese anche le amichevoli disputate nel precampionato. Testa adesso alla trasferta contro l'Assoporto Melilli, nella speranza di recuperare il prima possibile gli infortunati Durante ed Atkinson, pedine fondamentali nello scacchiere tattico di mister Praticò.

SERIE B GIRONE H, 2^GIORNATA

ASD CATAFORIO C5 RC - LUBRISOL REGALBUTO 4-6

Marcatori: 1'58''pt Jener (C), 4'38''pt Atkinson (C), 9'28''pt Aaron (R), 10'42''pt Giriolo (C), 13'02''pt Ienari aut. (R), 19'35''pt Dionida (R), 2'52''st G. Capuano (R) , 7'41''st Jener (aut.) (R), 17'32''st Aaron (R), 19'13''st Atkinson (C).

Asd Cataforio C5 RC: Parisi, Ienari, Scopelliti, Cilione, Giriolo, Laganà, Atkinson, Durante, Modafferi, Jener, Spanò. A disp. Errigo. All. Praticò.

Lubrisol Regalbuto: Setzu, S. Capuano, Aaron, Bontempo, Manno, Martines, Alonso, Dionida, G. Capuano, Vitale, Campagna. A disp. Leotta. All. Ceppi.

Arbitri: Pisani di Aprilia e Fardelli di Cassino. Cronometrista: Buscemi di Enna.

Note: Ammoniti: Alonso (R), Jener (C), Bontempo (R), Giriolo (C). 

 

Fabrizio Cantarella – Addetto Stampa Asd Cataforio –

ASD CATAFORIO, U19: SCONFITTA NELL'AMICHEVOLE CONTRO LA LUDOS

Al Pala "Mazzetto" i baby bianconeri cedono contro i più esperti avversari

Mercoledì sera, presso il Pala "Mazzetto" di Reggio Calabria, si è disputata l'amichevole tra la selezione U19 dell'Asd Cataforio Calcio a 5 e la Ludos Vecchia Miniera, formazione quest'ultima militante nel torneo di Serie C2. Punteggio finale di 5-1 in favore dei neroarancio, al termine dei tre mini-tempi da 20 minuti. Il primo tempo si era chiuso sullo 0-0, il secondo sul parziale di 0-2, mentre nel terzo il punteggio è stato di 3-1. Per il Cataforio è andato in gol il neoacquisto Petitto. L'allenatore dell'U19, Giovanni Quattrone, non nasconde la sua soddisfazione nonostante la sconfitta: "Si è trattato di un test amichevole, contro una formazione per la quale era evidente la differenza di età. Il nostro organico è composto da atleti nati dal 1999 al 2002 e per due tempi possiamo dire di essercela giocati. Il lavoro che stiamo svolgendo inizia a dare i propri frutti, considerato inoltre che per molti si tratta della prima esperienza di calcio a 5 e per altri non c'è stato mai modo di applicare la difesa ad uomo come invece stiamo facendo attualmente. Sono molto fiducioso in vista dell'esordio di domenica 22 sul campo del Bernalda e sono certo che questi ragazzi potranno darci grandi soddisfazioni".

 

Fabrizio Cantarella – Addetto Stampa Asd Cataforio –

SERIE B GIRONE H, 1^GIORNATA

REAL PARCO-CATAFORIO 0-7

RIVIVI GLI HIGHLIGHTS DEL MATCH

INCONTENIBILE CATAFORIO: 7-0 ALL'ESORDIO IN CAMPIONATO

Aktinson, Durante e Modafferi stendono il Real Parco

L'Asd Cataforio trionfa in quel di Altofonte, provincia di Palermo. In casa della neopromossa Real Parco, i reggini vincono e convincono trascinati dal poker di un Atkinson scatenato. Il brasiliano, totalmente recuperato dopo lo stop forzato di Coppa, sblocca il punteggio in avvio di gara, grazie ad uno schema su calcio di punizione, in quella che sarà la rete che deciderà la prima frazione di gioco. Un primo tempo caratterizzato comunque da occasioni da entrambe le parti, con una traversa, soprattutto, per parte e con tre interventi di rilievo del portiere locale, due su Atkinson ed uno su Jener. La ripresa si apre nuovamente nel segno di Atkinson cui fa seguito Durante ed in un amen i ragazzi di mister Praticò vanno sullo 0-3, grazie anche al pressing alto attuato. Padroni di casa che avrebbero anche l'occasione di accorciare e riaprire il match, ma Parisi neutralizza un calcio di rigore e mantiene la sua porta inviolata a 12 dalla fine. Real Parco che opta per il portiere in movimento e Cataforio che trova l'allungo decisivo in contropiede: in sequenza arriva un'altra doppietta di Atkinson, intervallata dal centro di Durante e dal sigillo conclusivo di Modafferi. 

Vittoria dunque meritata per i bianconeri che iniziano come meglio non potevano la stagione (2 vittorie su 2 incontri disputati e mantenendo la propria porta inviolata). La mentalità è quella giusta e la condizione fisica sta migliorando di settimana in settimana. Aldo Durante, ha infine così commentato i primi tre punti in campionato: "Siamo riusciti a riportare sul campo, tutto ciò che avevamo preparato in allenamento in settimana. Siamo arrivati a questa prima giornata carichi, molto motivati e soprattutto ben consapevoli della nostra forza. Non abbiamo pagato l'entusiasmo dei nostri avversari, alla loro prima in un torneo nazionale e soprattutto è questa la strada giusta per scrollarci di dosso la delusione della retrocessione della passata annata. Personalmente sto benissimo ma tutta la squadra è in ottimo stato fisico, grazie all'eccellente lavoro del prof. Pignata. Una condizione fisica che sta giocando un importante ruolo all'interno delle nostre trame tattiche. Ognuno di noi, nel suo piccolo, deve portare il proprio contributo come richiesto dal mister e sono certo che riusciremo a toglierci tante soddisfazioni. Atkinson? Il classico pivot vecchio stampo. Forte fisicamente, punto di riferimento in attacco e che sa tenere alta la squadra e farla ripartire. Se a questo ci aggiungiamo che almeno oggi ne ha segnate quattro, il quadro è completo e fa capire come si tratti realmente dell'elemento che ci è mancato lo scorso anno" .

Fabrizio Cantarella – Addetto Stampa Asd Cataforio –

ASD CATAFORIO, IL DERBY DI COPPA E' TUO

Vittoria di misura per i bianconeri nel match di andata contro la Pol. Futura

L'Asd Cataforio si aggiudica per 1-0 la partita di andata di Coppa Italia di Serie B, Primo Turno, contro la Polisportiva Futura. A decidere la disputa è stato un pregevole tacco di Aldo Durante, al 5'51''. Decisiva la deviazione sottomisura dell'Universale reggino, sul tiro da fuori di Modafferi. A conti fatti, un successo meritato per il Cataforio che specie nel primo tempo ha fatto vedere ottime geometrie di gioco, contro una Futura ancora imballata sul piano fisico. Ospiti che hanno anche pagato la "panchina corta" e l'assenza di Caminero (squalificato) e di Rochinha e Federico (per i quali ancora non è giunto il transfert). Locali che si presentavano al match orfani di Ienari (anch'esso squalificato) e di Atkinson (out per infortunio).

Per la cronaca, in avvio Durante e Jener colgono rispettivamente il palo e la traversa della porta difesa da Tonino Martino, quest'ultimo miracoloso quando Giriolo si è presentato a tu per tu, sventando in calcio d'angolo. La Futura prova ad uscire dal guscio a metà del primo tempo, alzando la pressione e cercando di limitare il giro-palla del Cataforio, ma senza però riuscire a creare chiare occasioni da gol. Al contrario, nella ripresa, Francesco Martino ha avuto in più di un frangente la possibilità di rimettere la partita in parità, ma una mira imprecisa prima ed un Parisi attentissimo poi, hanno evitato ai locali di capitolare e di portare così a casa un successo meritato.

Il mister Quattrone, a fine gara, si è detto "soddisfatto dei ragazzi. Ciò che abbiamo provato in settimana l'abbiamo messo in campo, nonostante l'assenza di Atkinson ed un Jener a mezzo servizio. Bravo Modafferi per come è entrato in partita ma bravi tutti quanti che sono da subito entrati in campo con la giusta mentalità, facendosi trovare pronti. Durante? Abbiamo ormai finito gli aggettivi e gli elogi per lui. Anche oggi si è reso autore di una grande prova".

Di seguito il tabellino del derby di Coppa

ASD CATAFORIO C5 RC - POL. FUTURA MOTTA S. GIOVANNI 1-0

Marcatore: 5'51'' Durante

Asd Cataforio C5 RC: Parisi, Giu. Scopelliti, Cilione, Giriolo, Laganà, Durante, N. Modafferi, Jener, Spanò. A disposizione: Errigo, Aquilino, Labate. All. Praticò.

Pol. Futura: A. Martino, Labate, S. Martino, Campolo, Gia. Scopelliti, F. Martino. A disposizione: Paviglianiti, Morabito, Pannuti, A. Modafferi, Tripodi. All. Rinaldi.

Arbitri: Buscemi di Enna, Fonti di Caltanissetta. Cronometrista: Loddo di Reggio Calabria.

Note- Ammoniti: Durante (C), N. Modafferi (C), S. Martino (F), Gia. Scopelliti (F).

Fabrizio Cantarella – Addetto Stampa Asd Cataforio –

 

ASD CATAFORIO, L'ENTUSIASMO DI QUATTRONE E PIGNATA

Terminato il pre-campionato con la vittoria a Regalbuto; diramato il calendario U19

Un'altra vittoria, la sesta in altrettante partite disputate nella pre-season. L'Asd Cataforio chiude con il punteggio di 2-0 in casa del Regalbuto l'ultima amichevole in programma, in virtù delle reti di Spanò e Modafferi. I gol sono arrivati entrambi in una ripresa giocata a ritmi alti da ambo le parti, dopo che il primo tempo aveva visto una leggera supremazia dei ragazzi di mister Ceppi. "Terzo tempo" infine offerto dal presidente siciliano Contino, a suggellare il bel rapporto che intercorre tra le due società. Al test-match i bianconeri si sono presentati orfani di Scopelliti e Giriolo e con Atkinson e Spanò a mezzo servizio.

Il duo Praticò-Quattrone può essere soddisfatto del lavoro svolto ed anzi è proprio Giovanni Quattrone che commenta così: "In queste amichevoli abbiamo visto esattamente ciò che volevamo vedere ed i risultati ci hanno dato ragione. D'accordo, non erano il nostro obiettivo, ma vincere fa morale e questo ha aiutato la squadra a crescere sia in termini di singoli sia in termini di gruppo. I ragazzi hanno affrontato i matches con la giusta mentalità, con la giusta attenzione e soprattutto con grande fiducia, un aspetto che probabilmente ci è mancato rispetto alla passata stagione. La retrocessione dell'anno scorso ci ha fatto male, ma ci serve da monito per non commettere gli stessi errori".

Dello stesso avviso è anche il preparatore fisico, Davide Pignata: "La preparazione, arrivata a questo punto della stagione, procede in maniera perfetta rispetto alle previsioni. Ci fa piacere vedere i frutti di un lavoro svolto con attenzione maniacale insieme ai mister Praticò e Quattrone. Sembra che i ragazzi siano pronti ad iniziare ma è chiaro che il top della condizione non la si vedrà ne' in Coppa ne' tantomeno alla prima di campionato. La nostra programmazione è stata fondamentale e contiamo di arrivare all'apice delle condizioni fisiche tra novembre e dicembre. Fin qui è stata massimizzata sia la capacità condizionale, sia l'integrazione dell'aspetto atletico rispetto al lavoro tecnico-tattico". 

Procede infine spedita anche la preparazione dell'U19 che il 22 ottobre, a Bernalda, inizierà il suo campionato, il primo che la Lega presenta quest'anno in sostituzione del torneo U21 che a Cataforio e Reggio Calabria conoscono bene, in quanto i "terribili ragazzini" sono giunti nella passata edizione in semifinale Scudetto. Un gruppo tutto nuovo con elementi che saranno anche inseriti nelle rotazioni della prima squadra, al fine di incrementare la loro crescita sportiva e mantenendo coerenti gli obiettivi societari, ossia la valorizzazione dei giovani talenti.   

Di seguito il calendario completo del girone R

Bernalda-Cataforio a.22/10/2017- r.07/01/2018

Cataforio-Or.Sa.Aliano a.29/10/2017- r.14/01/2018

Riposo a.05/11/2017- r.28/01/2018

Policoro-Cataforio a.12/11/2017- r.04/02/2018

Cataforio-Medio Basento a.19/11/2017- r.11/02/2018

Farmacia Centrale Paola-Cataforio a.26/11/2017- r.25/02/2018

Cataforio-Shaolin Soccer a.03/12/2017- r.04/03/2018

Futura-Cataforio a.10/12/2017- r.18/03/2018

Cataforio-Real Rogit a.17/12/2017- r.25/03/2018

 

Fabrizio Cantarella - Addetto Stampa Asd Cataforio –

ASD CATAFORIO, SUPERATO IL POLISTENA IN AMICHEVOLE

Si avvicina il primo impegno stagionale

L'Asd Cataforio ha sostenuto un altro test amichevole a prosecuzione della preparazione pre-stagionale. Dopo aver superato nell'ordine Xenium, Reggio FC, Bovalino e Real Cefalù, i bianconeri hanno affrontato e battuto il Futsal Polistena, militante nel campionato di C1. Punteggio finale 4-1, al termine dei 3 mini tempi da 20 minuti ciascuno, nei quali sono andati in gol gli uomini probabilmente più rappresentativi di tutto l'intero gruppo. Atkinson realizza una doppietta nel primo tempo; capitan Cilione segna invece nel secondo, mentre nel terzo è Durante che cala il poker. Di Ecelestini la rete della bandiera per i rossoverdi. Al termine della partita, le due società si sono intrattenute in un piacevole "terzo tempo" offerto dal Presidente Sismo, a conferma degli ottimi rapporti che intercorrono con la società pianigiana presieduta dal Presidente De Domenico.

Con meno di 10 giorni al primo appuntamento stagionale (la partita di Coppa il 30 settembre al Pianeta Viola contro la Futura) la squadra di mister Praticò sta proseguendo la preparazione a ritmi serrati e con una crescita costante ed omogenea di tutti i singoli componenti del gruppo. In programma, infine, c'è solo un'altra amichevole ed anche in questo caso si tratterà di un "antipasto" del campionato; sabato 23 alle 17 infatti Parisi e compagni faranno visita al Regalbuto.

Fabrizio Cantarella - Addetto Stampa Asd Cataforio –

ASD CATAFORIO: OK NEL TEST A CEFALU'

Una tripletta di Atkinson piega il Real nel quarto test-match prestagionale

L'Asd Cataforio centra un'altra vittoria nella prestigiosa amichevole disputata in casa del Real Cefalù. La squadra siciliana, alla prima uscita stagionale, è appartenente allo stesso girone dei reggini e lo scorso anno ha sfiorato la promozione in A2. Sono 7 i gol segnati nel test-match, davvero tutti di pregevolissima fattura, con il punteggio finale di 4-3 per i ragazzi di mister Praticò, in gol con Atkinson (3) e Ienari.

https://www.youtube.com/watch?v=dKn63jCXGk4 CLICCA IL LINK PER VEDERE I GOL

Proprio mister Praticò ha così commentato subito dopo la fine della partita: "Sono molto contento per la grande prova che i ragazzi hanno offerto contro una ottima formazione. Non tanto per il risultato in sé, che sicuramente fa morale e ci conferma che stiamo lavorando bene, quanto per il fatto che la squadra ha realmente messo in campo ciò che io avevo richiesto. Volevo la massima attenzione, il massimo dell'agonismo e così è stato. Chiaramente una partita del genere non fa testo e bisogna continuare a lavorare sodo senza cali di concentrazione e col massimo impegno".  

Infine, riguardo il campionato Under 19, è stato reso noto il raggruppamento nel quale l'Asd Cataforio andrà a confrontarsi. Si tratta del gruppo R che comprende oltre la società del presidente Sismo anche cinque squadre della Basilicata, di cui una di Potenza (Shaolin Soccer) e quattro della provincia di Matera (Bernalda, Compr. Medio Basento, Asd Or.Sa Aliano ed Avis Pleiade Policoro). A completare il girone composto in totale da 9 formazioni, le calabresi Farmacia Centrale Paola, Real Rogit e Pol. Futura.

Fabrizio Cantarella - Addetto Stampa Asd Cataforio –

ASD CATAFORIO: VITTORIA IN AMICHEVOLE CONTRO BOVALINO

Al "PalaMazzetto" i bianconeri hanno superato la compagine jonica

Un'altra amichevole, la terza del pre-campionato, è stata disputata dall'Asd Cataforio. Contro il Bovalino, mercoledì sera, per Durante e compagni è stato sicuramente il test più probante disputato sin qui. Per la cronaca, al termine dei tre mini-tempi da 20 minuti, i bianconeri hanno vinto con il punteggio di 5-1, in rimonta, dopo il gol di Zurlo che aveva sbloccato nel corso del secondo mini-tempo. Immediato il pareggio di Durante e poi il sigillo di Spanò giusto in chiusura di tempo. Nell'ultimo, invece, il Bovalino è sembrato accusare l'enorme dispendio di energie fisiche ed ha finito per cedere alla distanza, ma con l'onore delle armi, sotto i colpi di Labate, Atkinson ed ancora Durante. Un'avversaria ostica, attentissima in fase difensiva che ha messo in difficoltà la squadra di mister Praticò, bravissimo a non fare disunire i suoi ed anzi a farli restare compatti e coesi. A questo incontro i reggini si sono presentati orfani di ben 5 elementi, vale a dire capitan Cilione, Giriolo, Scopelliti, Modafferi ed anche lo spagnolo Javier, rientrato in patria per curare un infortunio occorso al piede sinistro.

Una vittoria che fa il pari con quella ottenuta lunedì contro il Reggio FC, con il punteggio di 8-1 figlio delle reti di Atkinson (4), Ienari, Jener, Cilione e Giriolo.

In tutto ciò i risultati lasciano il tempo che trovano. La squadra sta interagendo con gli schemi ed i ragazzi migliorano sempre di più la condizione fisica sotto la sapiente guida del preparatore Pignata. 

 

Fabrizio Cantarella - Addetto Stampa Asd Cataforio –

ASD CATAFORIO: TRA I PALI TORNA AQUILINO

Esercitato il diritto di riscatto dalla società reggina che gira in prestito Paviglianiti alla Futura

Continuano i movimenti di mercato in casa Cataforio. La società del presidente Sismo ufficializza infatti il ritorno in bianconero di Christian Aquilino, portiere classe ’95, nell’ultima stagione alla Polisportiva Futura, per il quale è stato operato il riscatto del cartellino. All’interno di questa operazione, è ufficiale il prestito dell classe ’93 Antonio Paviglianiti, sempre alla Futura. Paviglianiti ha difeso i pali nella passata annata del Reggio F.C. Uno scambio di portieri che conferma gli ottimi rapporti di collaborazione con la società della Polisportiva Futura.  

La squadra intanto sta continuando in questi giorni con gli allenamenti mirati sia alla parte fisica sia alla parte tecnica per arrivare pronta al primo impegno stagionale, nel derby del 30 settembre di Coppa Italia proprio contro la Futura. Preparazione che continuerà anche nella terza amichevole in programma mercoledì 6 settembre.

Fabrizio Cantarella - Addetto Stampa Asd Cataforio –

ASD CATAFORIO: PRESENTATO SURACI; OK LA PRIMA AMICHEVOLE

In occasione del primo test-match stagionale, è stato presentato anche il neoacquisto

Prima amichevole stagionale per il Cataforio. Dopo avere sostenuto il pre-ritiro in quel di Mannoli, ed aver effettuato il primo allenamento al Pala “Mazzetto” sito in Modena, i bianconeri hanno affrontato lo Xenium (squadra militante nel campionato di Serie D). Mister Praticò si è definito “Soddisfatto di questa prima uscita stagionale. Avevamo l’obbiettivo di verificare il dinamismo di tutti e devo dire che è andata positivamente anche grazie al lavoro del Prof. Pignata. Atkinson? L’abbiamo acquistato affinchè sia il nostro valore aggiunto. Può fare la differenza in fase di finalizzazione”. Giusto per onor di cronaca, l’amichevole è terminata con la vittoria del Cataforio al termine dei 3 mini tempi da 20 minuti disputati. Tripletta per Atkinson, doppietta invece per capitan Cilione mentre una rete a testa per Gregorace, Labate, Spanò, Scopelliti e Ienari nel 10-0 finale, contro la meno tecnica ma non meno volenterosa Xenium. 

Prima dell’incontro è stato anche presentato  il neoacquisto, Paolo Surace (’99) già ufficializzato nei giorni scorsi. Queste le parole del presidente del Gallico C5, Massimiliano Tramonanta, in foto insieme la ragazzo ed al Vice Presidente Zema: “Siamo veramente contenti per il ragazzo. Su di lui la società ha invesito tanto ed è orgogliosa di vederlo adesso in una grande squadra”.  

Infine, scambio di ringraziamenti successivamente al ritiro in terra aspromontana con l’associazione che ha ospitato il sodalizio reggino ed ha voluto omaggiarlo con queste brevi righe: “AMI…cizia 2011 ringrazia l’Asd Cataforio, rappresentanta ottimamente da Roberto Zema, per avere scelto la struttura da noi gestita. Per noi che viviamo di sport e di didattica tutto l’anno, si tratta della degna conclusione della stagione ed anche un motivo di orgoglio. Aggiungiamo un altro importante tassello alla nostra esperienza sociale”.  

 

Fabrizio Cantarella - Addetto Stampa Asd Cataforio –

ASD CATAFORIO, SINERGIA CON LA PRO LUDIS E IN BIANCONERO ARRIVA ANCHE PETITTO

Raggiunto l'accordo sia con la società reggina sia con il giovane laterale

L'unione fa la forza. È su questa linea di pensiero che l'Asd Cataforio C5 Reggio Calabria ha deciso di intraprendere un rapporto di partnership con la Scuola Calcio Pro Ludis. Una partnership che va a rafforzare ulteriormente quelli che sono gli intenti della società del presidente Sismo, ossia puntare sui giovani e programmare a lungo termine investendo su di essi. È da queste premesse che per la stagione 2017/2018 le categorie dai primi calci fino ai 2004, rientreranno nel progetto avviato dai due sodalizi reggini.

Restando in tema di giovani, alla corte dei mister Praticò e Quattrone giunge anche, dal calcio ad undici, il laterale offensivo, classe 1999, Vincenzo Petitto, per l'U19 

Infine la prima squadra, di rientro dal pre-ritiro sostenuto a Mannoli d'Aspromonte, sosterrà il primo allenamento presso il Pala "Mazzetto" di Modena nella serata di martedì 29 agosto. A distanza di 24 ore invece, il primo test-match stagionale, con l'amichevole in programma sempre nel medesimo impianto sportivo, contro lo Xenium alle ore 19:30.

 

Fabrizio Cantarella - Addetto Stampa Asd Cataforio –

ASD CATAFORIO, DALLA SPAGNA ARRIVA                   JAVIER BERNAL MORENO

Tesserati anche gli Under Surace e Campolo. Definite le date del ritiro

L’Asd Cataforio comunica di aver raggiunto l’accordo con Javier Bernal Moreno, classe 1998, laterale offensivo. Sulla trattativa, grande merito da attribuire ad Antonio Gonzalez, amico e procuratore del ragazzo. Javi muove i primi passi con la maglia del La Liara (dagli 11 ai 15 anni) prima di passare all’A.d. Mosqueo. L’esordio nel Futsal arriva al’età di 16 anni, dopo un test con il CD Multi-Sport FS. Nella prima stagione ha realizzato 16 centri, 33 invece nella seconda. Un innesto di primo livello per mister Praticò che potrà contare su un giovane davvero promettente.  

La linea giovane del Cataforio non si ferma però allo spagnolo. Definiti anche gli accordi con il classe 1999 Paolo Surace, ex Gallico C5 (ringraziamento particolare al presidente Tramontana) e con il classe 2001, Filippo Campolo ex Zefhir. Il mercato non è ancora concluso visto che la società è pronta a mettere nero su bianco con un altro calcettista, la cui trattativa è in via di definizione.

L'Asd Cataforio al termine della cena sociale di sabato 19 agosto

Intanto il sodalizio reggino, durante la cena sociale dello scorso 19 agosto, ha ufficializzato le date del ritiro: dal 24 al 27 agosto, la squadra, agli ordini degli allenatori Praticò e Quattrone e dei preparatoti fisici, Pignata e Serranò, inizieranno il lavoro a Mannoli d'Aspromonte. Dopo la giornata di riposo prevista per il 28 agosto, la preparazione ripartirà martedì 29 al Centro Sportivo Viola "Massimo Mazzetto", data che anticiperà la prima amichevole che i bianconeri disputeranno proprio al palazzetto sito nel rione Modena, contro lo Xenium.

Di seguito l'elenco completo delle amichevoli in programma:

30 agosto: Cataforio-Xenium

2 settembre: da definire contro squadra di serie C1

6 settembre: Cataforio-Bovalino

13 settembre: Real Cefalù-Cataforio

16 settembre: da definire contro squadra di serie C2

20 settembre: Cataforio-U19 Cataforio

Fabrizio Cantarella - Addetto Stampa Asd Cataforio –

 

Atkinson e Cataforio convolano a nozze

Reso noto il calendario, si comincia il 7 ottobre

L'Asd Cataforio rende noto di avere tesserato per la stagione 2017-2018, Ricardo Da Conceicao Atkinson. Il brasiliano, conosciuto da tutti come Atkinson, ritorna in riva allo stretto dopo 8 anni, quando in Serie A2 vestiva la maglia della CADI Reggio Calabria (quella stagione terminò con 26 in 21 partite). Atkinson rappresenta sicuramente un valore aggiunto vista la sua esperienza nonché il suo livello tecnico. Una trattativa che il sodalizio reggino aveva già avviato dallo scorso dicembre e nelle ultime stagioni, Atkinson, ha giocato con il Passo Fundo (campionato brasiliano Serie Prata) realizzando 66 gol in 54 presenze, ai quali si aggiungono i 12 centri in 9 partite disputate per la prima parte della stagione attualmente in corso sempre nel torneo sudamericano.

È stato inoltre diramato il calendario per la prossima stagione. Partenza in trasferta per Durante e compagni che se la vedranno sul parquet del Real Parco di Altofonte (Palermo) il 7 di ottobre. Primo impegno casalingo, alla seconda giornata, contro Regalbuto. Turno di riposo alla 7^giornata  (18 novembre per l'andata e 3 marzo per il ritorno) prima della stracittadina dell'8°turno, contro la Polisportiva Futura; il primo derby calabrese si disputerà alla 5^giornata in casa della Farmacia Centrale Paola. Il campionato si chiuderà il 14 aprile in terra etnea, contro i catanesi neopromossi del Mascalucia; la gara di andata si disputerà invece il 12 dicembre al Pala Mazzetto e segnerà il giro di boa proprio per la prima metà del torneo che riprenderà poi nel giorno dell'Epifania. No ci sarà alcuna sosta all'interno del girone di andata, quattro invece gli "stop" nel girone di ritorno: il 13 gennaio, il 10 febbraio, il 24 ed il 31 marzo.

Di seguito l'elenco completo delle gare

Andata    1^ GIORNATA    Ritorno
7/10/2017    Real Parco-Cataforio C5 Reggio     06/01/2018
        
Andata    2^GIORNATA    Ritorno
14/10/2017    Cataforio C5 Reggio-Regalbtuo    20/01/2018
        
Andata    3^GIORNATA    Ritorno
21/10/2017    Assoporto Melilli-Cataforio C5 Reggio     27/01/2018
        
Andata    4^GIORNATA    Ritorno
28/10/2017    Cataforio C5 Reggio-Catania Librino    03/02/2018
        
Andata    5^GIORNATA    Ritorno
04/11/2017    Farmacia Paola-Cataforio C5 Reggio    17/02/2018
        
Andata    6^GIORNATA    Ritorno
11/11/2017    Cataforio C5 Reggio-Basento    24/02/2018
        
Andata    7^GIORNATA    Ritorno
18/11/2017    Turno di riposo     03/03/2018
        
Andata    8^GIORNATA    Ritorno
25/11/2017    Pol. Futura-Cataforio C5 Reggio    10/03/2018
        
Andata    9^GIORNATA    Ritorno
02/12/2017    Cataforio C5 Reggio-Real Cefalù    17/03/2018
        
Andata    10^GIORNATA    Ritorno
09/12/2017    Real Rogit-Cataforio C5 Reggio    07/04/2018
        
Andata    11^GIORNATA    Ritorno
16/12/2017    Cataforio C5 Reggio-Mascalucia    14/04/2018

Fabrizio Cantarella - Addetto Stampa Asd Cataforio -

ASD CATAFORIO: TRA PARTENZE E VOLTI NUOVI E' TUTTO PRONTO PER LA NUOVA ANNATA, NEL SEGNO DEI GIOVANI

Con la cena sociale prevista per sabato 19 agosto, la prossima annata sportiva per l'Asd Cataforio avrà la sua genesi. Lo staff tecnico e dirigenziale, gli sponsor, unitamente alla squadra, si ritroveranno per fare il punto della situazione. Saranno infatti ufficializzate le date del ritiro, che inizierà a Mannoli d'Aspromonte e proseguirà al Centro Sportivo Viola "Massimo Mazzetto" e saranno presentati anche i volti nuovi provenienti dalle operazioni di mercato, definite ormai concluse (sia in ingresso sia in uscita) dalla società. A tal proposito, il sodalizio reggino ha ufficializzato il passaggio alla Ludos Vecchia Miniera di due calcettisti, entrambi classe '96. Si tratta di Rocco Fortugno (Ultimo) e di Filippo Modafferi (Pivot). Protagonisti con l'U21 maglia bianconera nella passata stagione, giungeranno in neroarancio con la formula del prestito, a consolidamento degli ottimi rapporti che intercorrono tra le due società già da tanto tempo.

Riguardo il mercato in entrata invece, il Cataforio ha chiuso col botto ed ufficializzerà, in attesa di mettere nero su bianco sui rispettivi contratti, due giovani under rispettivamente classe '98 e '99 di cui si parla un gran bene.

A breve, seguirà il comunicato ufficiale con tutto il riepilogo delle trattative, con rinnovi, partenze e volti nuovi, che andranno a delineare l'organico per la stagione 2017-2018. Quest'ultima partirà ufficialmente il 30 settembre, con la gara di andata valevole per la Coppa Italia di categoria, contro la Polisportiva Futura di Motta San Giovanni, presso il Pala Mazzetto di Modena.

 

Fabrizio Cantarella - Addetto Stampa Asd Cataforio -

Si delinea la nuova rosa per la prossima stagione

Jener Cordeiro Augusto è di nuovo un giocatore del Cataforio

Grande soddisfazione da entrambe le parti, per il ritrovato accordo tra il Cataforio C5 e il giocatore italo-brasiliano Jener Cordeiro Augusto, per tutti “Jener”.

Il 29enne originario di Curitiba, anche quest’anno indosserà i colori della squadra del Presidente Sismo.

Troverà con lui in squadra un pivot importante, come il neo acquisto Ricardo Atkinson e troverà inoltre tanti giovani che anche grazie a lui hanno aumentato e aumenteranno la loro esperienza nel campionato di serie B.

Felicissimo il giocatore che ha dichiarato: “Ritroverò persone speciali e un ambiente meraviglioso, dal quale difficilmente sarei riuscito a separarmi. Dopo l'esperienza dello scorso anno, non vedo l’ora di iniziare a sudare con i miei compagni di squadra”.

Ancora una volta soddisfatto il vice presidente Roberto Zema che ha assecondato le richieste del duo Praticò – Quattrone.

Ora la rosa comincia a delinearsi e non è detta l'ultima parola  .......  potranno arrivare altri importanti colpi di mercato.

In attesa della nuova stagione

Come avevamo anticipato nei precedenti comunicati, con la domanda di ripescaggio già presentata in Divisione, inizia a delinearsi il nuovo Cataforio.

Che alla rosa della prima squadra mancasse un pivot di esperienza lo si sapeva dalla passata stagione, Staff tecnico e dirigenza stavano lavorando intensamente per colmare questo gap già dal mercato di riparazione della scorsa stagione.

Oggi, dopo un intenso lavoro siamo orgogliosi di annunciare il ritorno in Italia di un giocatore desiderato sin da Dicembre 2016, Ricardo Da Conceicao Atkinson, per tutti “Atkinson” ritornerà a Reggio Calabria, dopo 8 anni di lontananza.

Giocatore di indiscusse caratteristiche tecniche farà la gioia del duo Praticò-Quattrone, che con Atkinson in squadra potranno contare di un pivot di ruolo nelle loro rotazioni. Le sue doti sono conosciute sin da quando il pivot brasiliano ha giocato nella CADI RC, chiudendo il suo campionato di serie A2 con 26 gol in 21 partite.

Negli ultimi 3 anni Atkinson ha fatto la fortuna del Passo Fundo, squadra partecipante al campionato brasiliano di Serie Prata, realizzando 66 reti in 54 partite. Nelle prima parte di questo campionato ha messo a segno 12 gol in 9 partite.

“Con Ricardo in squadra daremo sicuramente valore ed esperienza ad una squadra che continua a puntare sulla crescita dei nostri giovani under; sarà per gli stessi  un punto di riferimento in campo e fuori” - queste le parole di un raggiante Roberto Zema che aggiunge: “a breve ufficializzeremo un altro accordo molto importante che proverà ad innalzare il livello qualitativo del rooster.”

Si delinea il nuovo Cataforio tra partenze e riconferme

In attesa di poter presentare i documenti relativi alla domanda di ripescaggio in Serie B, la dirigenza lavora alacremente per definire la rosa della prima squadra.

Entro martedì la società chiuderà gli incontri con gli atleti già programmati, in modo da delineare il roster ed intervenire sul mercato per colmare le pedine ancora mancanti allo scacchiere del nuovo Cataforio targato Praticò-Quattrone.

Dopo aver ricevuto la dichiarazione di fedeltà ai colori bianco/neri da Durante, Cilione e riconfermato il gruppo ex under 21 (considerati incedibile dalla società), non si è trovato l’accordo con Jener per la prossima stagione. A questo ragazzo straordinario vanno i migliori auguri da parte di tutto il Cataforio per una carriera piena di successi. Entro martedì (20 giu) saranno definite le altre quattro posizioni dei giocatori rimanenti, escluso Pellicanò che ancora sta recuperando dall’infortunio e Marcianò già inserito nella lista di svincolo.

Discorso diverso per gli atleti che rientrano dal fine prestito. Rimane in forte dubbio la posizione di Gianluca Scopelliti, reduce dall’avventura di Augusta e Cefalù. Di comune accordo, la dirigenza aspetterà la metà della prossima settimana per capire se il giocatore accetterà la proposta avanzata dai dirigenti. Si cercherà di trattenere il portiere Antonio Paviglianiti, alle prese con problemi personali che lo potrebbero portare lontano da Reggio Calabria. Per quel che riguarda Fabrizio Oliva, la società sentito il ragazzo e valutate le problematiche lavorative, ha deciso di accontentare l’atleta inserendolo nella prossima lista di svincolo in modo da permettergli di continuare a divertirsi in campionati minori. Si è in attesa di definire il passaggio (prestito) di Paolo Parisi (cl. 97) in una società del nord Italia dove l’atleta studia.

Sul fronte direttore sportivo, già c’è stato un contatto  con persone esterne alla società con esperienza nel futsal, specialmente in quello reggino. L’obiettivo prefissato è quello di chiudere entro il mese di giugno al fine di permettere al dirigente che entrerà a far parte del Cataforio di poter programmare la stagione secondo le proprie previsioni.

In attesa delle nuove disposizioni della Divisione Calcio a 5 riferite ai campionati giovanili, la società, dopo aver trovato l’accordo con parecchi giovani 98/99/00/01, ritiene di essere pronta ad affrontare sia l’eventuale campionato Under 19 sia Under 21, non trascurando la necessità di istituire l’Under 17 che eventualmente parteciperà al campionato regionale Juniores.

L’obiettivo che il Vice presidente Zema, assieme allo staff tecnico, si è prefissato è di definire i lavori entro sabato prossimo, con la speranza di concludere anche l’ingaggio di due/tre atleti (mercato estero) che andrebbero a  riempire i posti vacanti della prima squadra. 

Work in progress 3.0

      Si rafforza ancora il settore giovanile       dell'ASD Cataforio - Reggio Calabria

Grazie alla sempre viva collaborazione con la Ludos Vecchia Miniera del Presidente Adriano Minniti, il settore giovanile si arricchisce di altri due importanti giovani calcettisti reggini, pronti per palcoscenici più importanti. Oggi hanno trovato l'accordo il giovane Barreca Demetrio anno 1998 e Panella Giovanni anno 1999. I due ragazzi faranno parte del roster dell'under e della Juniores. Benvenuti nella grande famiglia Cataforio.                                                                                                

                     Work in progress 2.0                      Altri arrivi per il settore giovanile

Il futuro sono loro. Il Cataforio parte dai giovani per essere sempre più protagonista a livello nazionale 

Dopo l'arrivo di Cantarella (98), Scappatura (98) e Sarica G. (99), sempre nella giornata odierna (30.05) si è trovato l'accordo con altri giovani provenienti dal settore giovanile dell'ASD Zefhir del Presidente Franco Tripodi.                                                                                       In un ottica di continua crescita, è stato dato il benvenuto ad Attinà Francesco anno 2002, Sterantino Placido anno 2001, Sarica Francesco anno 2001, Laganà Gregorio anno 2000.                                                 I ragazzi, già contattati nelle settimane precedenti, dopo aver avuto l'ok da parte del presidente dello Zefhir, hanno accettato di condividere con noi il percorso che per loro sarà solo di crescita.                                      In settimana si continuerà con il rafforzamento del settore giovanile, infatti sono in arrivo altri giovani promettenti che affiancheranno i nuovi arrivati.                                                                                    

ASD Cataforio - Reggio Calabria, work in progress

A seguito dell’approvazione del nuovo documento programmatico per il triennio 2017/2020, la dirigenza dell’ASD Cataforio si è già messa in moto per programmare la nuova stagione.

A dare vigore ai vertici societari per affrontare il nuovo anno c’è la riconferma della collaborazione con AXA Srl di Reggio Calabria, Luvarà Carmelo Rappresentanze, Reggio Gas Srl e Reggio Gas Energy Srl dei f.lli Porcino, Sciarrone SpA di Gioia Tauro, Conad di Pellaro (RC), Canale Costruzioni Generali Srl di Reggio Calabria. A loro rivolgiamo la nostra gratitudine per l’appoggio che forniscono alla nostra associazione nello svolgimento delle attività agonistiche.  A questi se ne aggiungeranno altri (a breve l’annuncio ufficiale) che hanno voluto condividere il nostro cammino.

Nell’immediatezza si procederà con il cambio denominazione della società che assumerà il nuovo nome di “A.S.D. CATAFORIO – REGGIO CALABRIA” al fine di rendere sempre più visibile la nostra città nell’ambito nazionale.

La settimana scorsa, il vice presidente Roberto Zema ha concluso il passaggio di alcuni giovani promettenti del panorama calcettistico reggino provenienti dalla società del presidente Tripodi, sempre disponibile a far crescere i tanti giovani che hanno onorato la maglia della gloriosa ASD Zefhir.

Entreranno a far parte del Cataforio i seguenti giovani: Cantarella Giovanni (1998) – Sarica Giuseppe (1999) Scappatura Giuseppe (1998).

Sempre nell’ottica del rafforzamento del settore giovanile, su indicazione del Responsabile del settore giovanile Pietro Plutino, sono in dirittura d’arrivo il trasferimento di altri giovani promettenti 1998 – 1999 – 2000 e 2001, mentre sempre in settimana saranno avviati gli incontri con gli atleti che rientrano dal prestito alle altre società, Scopelliti Gianluca (rientro dal Real Cefalù), Oliva (rientro Maestrelli), Paviglianiti (rientro Reggio F.C.) e Parisi Paolo (rientro Pavia C5).

In settimana, nel programma redatto dal consiglio direttivo, è previsto l’incontro con il riconfermato staff tecnico composta da mister Praticò (fresco di abilitazione di allenatore di calcio a 5) e mister Quattrone per delineare quelle che saranno le linee guida del roster della prima squadra e dell’under 21/19.

Dopo aver ricevuto la conferma di rinnovo del forte universale Aldo Durante, si stanno programmando gli incontri con gli atleti che hanno chiuso la stagione sportiva 2016/17 per stabilire se ci sono le condizioni di rinnovare la collaborazione per la nuova stagione.

Lo staff dirigenziale si sta guardando intorno per trovare chi può ricoprire il ruolo di D.S. anche all’esterno dell’Associazione, ma sembra più probabile una soluzione interna con diverse figure che interagiranno tra loro con la divisione dei compiti tra 1 squadra e settore giovanile. 

Assemblea dei Soci ASD Cataforio

Con la stagione sportiva 2016/2017 all’epilogo, grazie alle splendide prestazione dell’Under 21 che dovrà disputare il ritorno della gara delle semifinali play off scudetto, nelle due sedute di lunedì 8 e martedì 23 maggio, si è riunita l’assemblea dei soci dell’ASD Cataforio per discutere la relazione del Consiglio direttivo sull’andamento della stagione appena conclusa che ha visto la retrocessione della prima squadra dalla serie B alla cadetteria regionale.

I punti all’OdG erano tanti ma la discussione si è incentrata principalmente sull’eventualità della domanda di ripescaggio per non rimanere fuori dal giro nazionale della Divisione Calcio a 5. Sono stati analizzati i pro ed i contro alla luce della deliberata programmazione triennale 2014-2016 e dei bilanci consuntivi 2015 e 2016. È indiscusso che sul bilancio previsionale 2017 bisognerà intervenire con degli aggiustamenti, anche in virtù dell’ulteriore investimento che l’Associazione è in procinto di fare con l’acquisizione della proprietà del terreno dove dovrebbe sorgere il nuovo centro sportivo della Vallata del Sant’Agata.

L’analisi sistematica dei risultati conseguiti ha orientato i soci a deliberare, nella prima seduta, un nuovo documento programmatico che è stato rimandato al consiglio direttivo per le dovute deliberazioni. Nella seduta di ieri 23 maggio, l’assemblea dei soci ha deliberato quelle che saranno le linee programmatiche per il triennio 2017/2020.

Sul piano finanziario, il consiglio direttivo, ha accolto l’intento di una importante società di servizi della Provincia di offrire la propria partnership al fine del conseguimento dello scopo sociale dell’associazione. È previsto entro questo mese la stipula del contratto.

Altro punto importante è l’acquisizione della proprietà del terreno dove dovrà sorgerà il Centro Sportivo dell’ASD Cataforio – Reggio Calabria. La trattativa è andata in porto e si dovrà stabilire solo la data di stipula davanti al Notaio. 

Sul piano agonistico si ripartirà dai seguenti punti fermi:

  1. la riconferma della guida tecnica della prima squadra e dell’Under 21/19  affidata al duo tecnico Praticò – Quattrone;
  2. l’affido della conduzione della squadre Juniores/Allievi al rientrante Gregorio Ferrato;
  3. la conferma della presentazione della domanda di ripescaggio in Serie B;
  4. l’individuazione di una figura che ricoprirà l’incarico di Direttore sportivo da ricercare tra i dirigenti in carica o esternamente all’Associazione, al quale sarà demandato il compito di confrontarsi con lo staff tecnico per costruire la rosa della prima squadra tenendo principalmente in conto il patrimonio giovanile che la società ha costruito e formato in questi anni.

Una domenica speciale

Dopo la gara di andata, giocata domenica scorsa ad Orte che ha visto la B&A Sport Orte C5 ipotecare l'accesso alla finale scudetto, i ragazzi del duo Praticò-Quattrone cercheranno di rendere le cose difficili a capitan Rossi e compagni.

Il risultato di 7 a 1 a favore dell'Orte lascia poche chance a Modafferi e soci, ma memori dei regali fatti all'andata, dove comprensibilmente i giovai del Cataforio hanno regalato un tempo agli Ortani (pt 5 a 0), siamo sicuri che domenica sputeranno sangue quanto meno per uscire dalla competizione nazionale a testa alta.

Appuntamento quindi domenica 28 maggio alle ore 11:00 al centro Sportivo Viola per sotenere i nostri ragazzi.

Campionato Under 21 - semifinale ad un passo

Nell’andata dei play off, quarti di finale scudetto Under 21, uno strepitoso Cataforio rifila un 9 a 3 al Futsal Cisternino. Risultato che lascia ben sperare per il ritorno in terra pugliese. Sicuramente il risultato va oltre i demeriti dei brindisini che a metà del secondo tempo hanno dovuto fare a meno del portiere Lupinella espulso per fallo di mano fuori area e che quindi salterà il ritorno.

Gara strepitosa dei giovani Reggini che guidati da uno strepitoso Laganà (autore di una tripletta), hanno saputo sfruttare, nel secondo tempo, il calo fisico dei ragazzi del Cisternino per dilagare nel finale. Nulla è valsa la mossa di mister Bruno a sette minuti dal termine di giocare con il quinto uomo, Labate e Parisi hanno chiuso tutti gli spiragli della propria porta.

A fine gara un raggiante Presidente Sismo ha voluto fare i complimenti di persona ai mister Praticò e Quattrone ed ai giovani atleti per i traguardi che stanno raggiungendo portando in alto il nome dell’ASD Cataforio di Reggio Calabria.

Appuntamento fra sette giorni per scrivere la storia ed arrivare tra prime quattro squadre under d’Italia.

Ad un passo dalla storia - Under 21 da favola

In casa Cataforio, dopo l’amaro in bocca per la retrocessione della prima squadra, ci pensa l’Under 21 a riportare il sorriso sui volti dei dirigenti e tesserati.

Per il secondo anno di fila, i ragazzi terribili dell’ASD Cataforio, accedono ai quarti di finale scudetto compiendo un impresa in quel di Regalbuto.

Dopo gara 1 degli ottavi che li aveva visti soccombere in casa contro i pari età di mister Paniccia per 8 a 7, domenica 30 aprile serviva una gara perfetta per ribaltare il pronostico che era tutto a favore del Regalbuto, sia per il punteggio dell’andata sia per le capacità tecniche dei singoli giocatori capaci di arrivare a disputare la finale nazionale della Coppa Italia di categoria.

Non era facile, per la maggior parte dei nostri ragazzi (7 su 12) reduci dall’amara trasferta di Campobasso, approcciarsi alla gara con le giuste motivazioni considerato che bisognava recuperare almeno una rete, Appariva ancora più difficile il compito a fine primo tempo quando la squadra di casa era in vantaggio di due reti.

La voglia di non arrendersi mai e dimostrare a tutti che non era un caso la qualificazione ai play off per il secondo anno consecutivo, stravincendo il proprio girone, li ha fatti rientrare dall’intervallo più convinti che mai delle proprie potenzialità, riuscendo a ribaltare il risultato e chiudendo i tempi regolamentari in vantaggio per 4 a 3.

Quello che più ha colpito, chi ha assistito alla gara, è stata la mentalità messa in campo dai ragazzi del Cataforio, capaci di gestire il risultato nei tempi supplementari e giocarsi tutto nei calci di rigore.

Calci di rigore che hanno premiato chi ci ha creduto fino alla fine non mollando mai, primi fra tutti  i due mister Quattrone e Praticò ed a seguire tutti i giovani della rosa.

È difficile stilare una graduatoria di merito dei giocatori, tutti hanno contribuito a questo risultato ma vogliamo menzionare uno su tutti,  Ninì IRACÀ cl. 97, per la dedizione che ha dimostrato in questa stagione in quanto anche se non titolare, da ultimo arrivato ha saputo dare il massimo quando è stato chiamato in causa dimostrando, nella gara di Regalbuto, di essere stato l’asso nella manica del Cataforio.

Il prossimo avversario sarà la Block Stem Cisternino, formazione pugliese che è stata affrontata lo scorso anno ai sedicesimi play off. Sicuramente sarà una formazione diversa rispetto a quella già battuta lo scorso anno, prova ne è il cammino fatta dalla società Brindisina che dopo aver vinto il campionato di serie B lo scorso anno è riuscita a stravincere il campionato di A2 quest’anno, approdando al massimo campionato nazionale.

In vista del doppio confronto, il duo tecnico Quattrone e Praticò hanno concesso di riposo solo il 1 maggio, già da oggi (martedì 2) doppia seduta di allenamento, mattinata in palestra sotto le direttive del dott. Pignata e pomeriggio sul campo.

Che l’avventura abbia inizio!!!

TITOLI DI CODA - riflessione sulla stagione conclusa

Mai avremmo pensato di vivere una delusione (sportiva) così grande e nello stesso tempo soffrire per chi era in campo dando l’anima senza riuscire a tirarsi fuori da una situazione che mentre il tempo passava si faceva sempre più buia.

Alla fine della gara ce ne facciamo una ragione, perché se è successo evidentemente non abbiamo fatto abbastanza per evitarlo.

Sabato 29 aprile, in quel di CAMPOBASSO si è conclusa, dopo tre anni bellissimi, l’esperienza dell’ASD Cataforio in serie B. Una retrocessione conseguenza di una stagione che pur se iniziata con tanti buoni propositi ha fatto emergere, principalmente, i limiti della società ad affrontare le difficoltà che via via si sono presentate dinanzi al nostro cammino. Sarebbe molto facile fare ricorso alle frasi di consuetudine “stagione sfortunata ecc. ecc.”, bisogna essere obiettivi e specialmente umili nel dire le cose come stanno e cioè che questa società, tutti compresi, dirigenti, tecnici e giocatori non sono stati all’altezza di far emergere quella forza caratteriale che avrebbe potuto dare l’input per salvarci.

L’ultima gara è stata l’epilogo delle lacune di una intera stagione, dove abbiamo visto il Cataforio sconfitto da se stesso, dalle proprie paure e rassegnazioni. Questo non vuol dire che i giocatori non abbiamo messo l’anima in ogni gara, anzi al contrario, per questo la delusione è più forte; sicuramente siamo stati noi dirigenti a non essere all’altezza della situazione non riuscendo ad aiutare e trasmettere a questo fantastico gruppo di giocatori quella sicurezza che li avrebbe aiutati ad affrontare le gare senza quell’ansia da prestazione.

Proprio per le motivazioni di cui sopra, già giorno 6 maggio, è stato convocato il consiglio direttivo dell’associazione, per fare il punto della situazione e relazionare alla susseguente assemblea dei soci il mancato raggiungimento degli obiettivi stagionali.

In tale sede sarà decisa la nuova programmazione, apportando le eventuali variazioni a quella già deliberata lo scorso anno. Sicuramente si valuterà la possibilità di fare domanda di ripescaggio, ma proprio per le riflessioni fatte, bisogna essere pronti a non commettere gli errori di prima perché “sbagliare è umano ma perseverare è diabolico”.

Quello che ci da tranquillità in questa situazione che si è creata, è rappresentato dal fatto che, pur con i nostri limiti ed errori, in questi anni abbiamo fatto un grande lavoro con il settore giovanile, di conseguenza abbiamo già le basi per una pronta ripartenza, che sia in serie B o nel campionato regionale di C1.

Il Consiglio direttivo 

 

Il contribuente può destinare la quota del 5 per mille della sua imposta sul reddito delle persone fisiche (Irpef), firmando in uno dei cinque appositi riquadri che figurano sui modelli di dichiarazione (Modello Unico PF, Modello 730, ovvero apposita scheda allegata al CUD per tutti coloro che sono dispensati dall’obbligo di presentare la dichiarazione). È consentita una sola scelta di destinazione. Oltre alla firma, il contribuente indica il codice fiscale del singolo soggetto cui intende destinare direttamente la quota del 5 per mille. I codici fiscali dei soggetti ammessi al beneficio sono consultabili negli elenchi pubblicati. Per destinare la quota del cinque per mille al comune di residenza è sufficiente apporre la firma nell'apposito riquadro. Attenzione: la scelta di destinazione del 5 per mille e quella dell'8 per mille (Legge 222/1985) non sono in alcun modo alternative fra loro.

 

Sul modulo di dichiarazione dei redditi (sia nel modello Unico che nel modello 730 ovvero il Cud), nello spazio dedicato alla scelta del 5 per mille apporre la firma nel secondo riquadro ed mettere il codice fiscale dell'Ente beneficiario

 

Firma e scrivi nel riquadro che trovi sul tuo CUD o 730 o UNICO

 

Sostegno alle associazioni sportive dilettantistiche riconosciute ai fini sportivi dal CONI a norma di legge, che svolgono una rilevante attività di interesse sociale

 

0  1  3  7  1  0  3  0  8  0  8

 

Il contribuente può tra l’altro esercitare la facoltà di indicare il codice fiscale di un soggetto beneficiario compatibilmente con le finalità indicate nei rispettivi riquadri.

ECCO COME VERRA' IL NOSTRO VILLAGGIO SPORTIVO

Puntuali nella presentazione, fissata per giorno 11 giugno 2013, la nostra Associazione ha presentato la domanda ed il progetto preliminare per accedere ai finanziamenti previsti per l'impiantistica sportiva. 

Un ringraziamento particolare va al Geom. Giuseppe Baronetto che ha mobilitato tutto il suo studio per sviluppare e preparare il progetto presentato.

Infine, una grazie anche al nostro dirigente e geom. Antonino Baronetto che ha seguito in prima persona l'iter progettuale.

Nelle foto si vede come sarà il nostro impianto.